Matteo: nato il 29 febbraio

Era rimasta composta con le mani sui braccioli per qualche minuto…in una trasfigurazione di un quadro di Hopper guardando dritta fuori della finestra. Poi, con un movimento essenziale, si era alzata; la gonna aveva fatto un leggero fruscio, le balze avevano composto una spirale optical ricomponendosi poi intorno al polpaccio magro. Era passata vicino alla piantana al neon, che aveva … Continua a leggere

Amico immaginario II

Ciao. Sabato mattina, febbraio, caldo… molto caldo, ma non c’è ancora il risveglio primaverile, il tempo è bigio(com’era la canzone? Respiriamo l’aria… aspettando che venga primaveraaa). Mi piacerebbe saper scrivere dei versi degni di questo nome stamattina, li dedicherei a qualcuno che avrei potuto amare con tutta me stessa se solo n’avessi avuto il coraggio e se lui avesse voluto. … Continua a leggere

GIOVEDI’ GRASSO

Ieri sera, sotto una pioggia torrenziale, sono andata al Teatro India a vedere Medea. Per chi non provenisse da Roma (ma anche per gli indigeni distratti), il Teatro India si trova in un luogo di confine tra V.le Marconi e Ostiense, vecchia zona industriale dismessa. Arriviamo e ci troviamo di fronte ad una lista d’attesa come in areoporto, ci iscriviamo, … Continua a leggere

AL TAVOLO DI UN BAR

La realtà… quale realtà? Quella quotidiana? La realtà è nell’attesa e nelle tue fantasie. Sei lì aspettando che la vigliaccheria scompaia dalla tua vita… la tua? La tua e quella degli altri, soprattutto quella degli altri. Perché? Probabilmente per un’idea dei rapporti umani molto romantica, ed è inutile interrogarti non sai come te la sei fatta, è lì e basta. … Continua a leggere

IL SENSO DELLA LOTTA – M. HOUELLEBECQ

On gémit de souffrance ou de plaisir, Le cri est également une synthèse. L’essentiel est finalement de ne pas dormir. Parfois on s’étripe parfois on se baise. Si geme di sofferenza o di piacere, Il grido è comunque una sintesi. L’essenziale alla fine è non dormire; Talvolta ci si sfinisce, talvolta ci si bacia. (…)

LOTTA DI CLASSE PER UOMINI E MOUSE

Così si intitolava un articolo sull’inserto culturale del Sole24 di qualche settimana fa. L’articolo descrive un brutto incidente di macchina successo in Cina, una ricca signora, con una bella macchina straniera, mette sotto un contadino che si stava recando al mercato insieme alla moglie. Pare che il contadino, che procedeva lentissimamente col suo trattore, abbia sfiorato la BMW metallizzata di … Continua a leggere

UOMO DA MOTEL

Una zaffata acre di scarico le arrivò alle narici, mentre lui apriva la porta su un ambiente buio. Il suo primo istinto fu di andare nel bagno a tirare lo sciacquone, e aprire quella tenda pesante che oscurava la stanza. Facciamo entrare un po’ d’aria, si disse. Solo allora si girò e vide il letto, o meglio il copriletto scolorito … Continua a leggere